Benvenuto al Blog di SimpNess!

Piernicola De Maria - Creatore di SimpnessCiao e Benvenuto sul blog di SimpNess!

Se non mi conosci sono Piernicola De Maria, creatore di Simpness, e puoi leggere qualche riga autocelebratoria su di me cliccando qui.

 

In queste pagine condividerò alcune delle strategie per imprenditori, con l’obiettivo di farti smettere di girare in tondo e lavorare 12 ore al giorno e insegnarti come puoi:

  • Reimpossessarti del tuo tempo come imprenditore
  • Far crescere la tua azienda
  • Delegare anche i processi che sembrano più rognosi e che credi di dover fare solo tu
  • Automatizzare e Migliorare sistemi chiave come il Marketing e l’Innovazione

C’è anche un bel po’ di materiale gratuito che trovi qui. E delle altre risorse consigliate che possono aiutarti a velocizzare i tuoi risultati aziendali.

E infine l’angolo dei libri. Dove potrai acquistare sia il mio libro, Efficacia Personale, che altri libri alla cui pubblicazione ho collaborato e che consiglio vivamente. Trovi i libri cliccando qui!

A questo punto non mi resta che augurarti buona lettura.

E ricorda che se vuoi essere avvisato sempre dell’uscita di nuovi articoli e visionare anche un gazillione di materiali, video e audio gratuiti, clicca il banner qui a destra e inserisci la tua email!

Piernicola De Maria

12 Inusuali Modi di guadagnare soldi, tempo e risolvere problemi con l’Email Marketing

  Ogni volta che si sente parlare di Email Marketing, nella testa del imprenditore comune, vengono in mente sostanzialmente tre idee, tre pregiudizi che sono molto diffusi. Pregiudizio 1: Email Marketing = Invio di Email a Data Base a caso La prima idea confusionaria, che tu ci creda o no, è ancora il pensare di comprare delle banche date di indirizzi email di persone che non sanno nemmeno chi sei e inviar loro delle promozioni. Io ormai è ANNI che porto avanti questa battaglia, visto che questo fenomeno ovviamente non ha nulla a che vedere con l’Email Marketing. Ha un nome molto semplice: SPAM. E questo fenomeno denominato “spam” può generare come conseguenza a sua volta due alternative: La prima è di indifferenza, quindi nella migliore delle ipotesi la persona che riceve l

Il peggior sarto del Marocco ti insegna come tenere i tuoi clienti attaccati alla tua azienda peggio che un adolescente con il suo smartphone grazie a due semplici strategie che puoi mettere in pratica da DOMANI

  La scena è sempre la stessa. Ho bisogno di fare degli abiti perché ho un evento e quindi ne devo rifare di nuovi. Entro dal sarto. Mi fa sedere. Gli dico che devo fare degli abiti spiegando il motivo. Il sarto ignora completamente quello che gli ho appena detto e inizia nell’ordine, a: Dirmi che sua figlia vive in Italia Dirmi che è proprio bella l’Italia, io sono stato a Venezia, Milano… Tu di dove sei invece? Dirmi che il figlio è ingegnere e vive in Francia Dirmi che in Francia ha studiato con un maestro che era amico intimo di Ungaro, lo stilista Dirmi quanto costava il corso di cucito che ha fatto in Francia Dirmi che ho la panza e devo perdere peso Spiegarmi le sue teorie di dieta (ha la panza più grossa della mia) Chiedermi come vanno le analisi del sangue. Tutto b

I 3 errori degli imprenditori appassionati di Marketing che possono mettere in ginocchio l’azienda

L’ossessione principale di tutti gli imprenditori è VENDERE. Non importa se siano all’inizio con una bozza di idea oppure abbiano un’azienda strutturata, tutti hanno il sogno pornografico di vendere di più e nella loro testa “proiettano” tassi di crescita negli anni futuri.   Alcuni di questi sono “fatalisti”. Nel senso che si limitano a sperare che l’azienda cresca per chi sa quale motivo fuori dal loro controllo. A rendere bagnati i sogni dell’imprenditore fatalista ci sono eventi aleatori come: – Mio cuggino conosce uno che vuole chiudere un grosso contratto – SE chiudo quel contratto sono apposto per tutto il 2018 – Ora mi iscrivo a quelli che fanno le colazioni di lavoro e si passano i clienti e divento ricco – Adesso faccio il nuovo si

Test Psicologico Improvvisato ti svela perché i tuoi collaboratori NON PENSANO (e perché anche tu sei più scemo di quello che credi)

“Eh ma gli devo dire tutto io…” “Eh ma se non gli scrivo per filo e per segno tutto quello che deve fare si dimentica qualche pezzo…” “Eh ma non è propositivo, non si rende conto da solo delle cose da fare…” Queste sono alcune delle tante lamentele che sento fare dai miei clienti imprenditori quando si tratta dei propri collaboratori. Sono frasi che nei momenti di incazzatura pronuncio pure io. E sicuramente anche tu. Molte volte dici questo a ragione. Anzi, CERTAMENTE hai ragione.       Vivi questa esperienza di “vedo la gente scema” tutti i giorni. Nessun dubbio. But maybe… però…. Sono contemporaneamente pronto a scommettere che la tua azienda, pur avendo all’interno la “gente scema”, non fa NULLA per mettere queste persone in grado di gen

Altri articoli