Benvenuto al Blog di SimpNess!

Piernicola De Maria - Creatore di SimpnessCiao e Benvenuto sul blog di SimpNess!

Se non mi conosci sono Piernicola De Maria, creatore di Simpness, e puoi leggere qualche riga autocelebratoria su di me cliccando qui.

Quella che vedi è la versione “grezza” del blog.

Perché volevo farne uno carino, tutto bello, con la grafica, le foto e i plugin giusti, ma alla fine nulla mi soddisfaceva.

Allora invece di farne uno bello che non sarebbe mai arrivato, ne ho fatto un brutto adesso.

In queste pagine condividerò alcune delle strategie per imprenditori, con l’obiettivo di farti smettere di girare in tondo e lavorare 12 ore al giorno e insegnarti come puoi:

  • Reimpossessarti del tuo tempo come imprenditore
  • Far crescere la tua azienda
  • Delegare anche i processi che sembrano più rognosi e che credi di dover fare solo tu
  • Automatizzare e Migliorare sistemi chiave come il Marketing e l’Innovazione

C’è anche un bel po’ di materiale gratuito che trovi qui. E delle altre risorse consigliate che possono aiutarti a velocizzare i tuoi risultati aziendali.

E infine l’angolo dei libri. Dove potrai acquistare sia il mio libro, Efficacia Personale, che altri libri alla cui pubblicazione ho collaborato e che consiglio vivamente. Trovi i libri cliccando qui!

A questo punto non mi resta che augurarti buona lettura.

E ricorda che se vuoi essere avvisato sempre dell’uscita di nuovi articoli e visionare anche un gazillione di materiali, video e audio gratuiti, clicca il banner qui a destra e inserisci la tua email!

Piernicola De Maria

Quando a NAPOLI nevica: come gestire le emergenze in azienda

Neve a Napoli

Nel primo corso SimpNess “ufficiale”, quello di Dicembre 2015, c’è stata una scena che ancora tutti ricordano. Parlavamo della gestione delle emergenze e ad un certo punto una delle partecipanti, Ornella Auzino, l’esperta di pelletteria artigiana, dice con il suo forte accento Napoletano una frase che fa scoppiare tutti dal ridere: “Ad esempio una volta nevicava, a Napoli era tutto bloccato, e ho dovuto organizzare comunque una spedizione per Gucci”. Questi sono i momenti nei quali una sala non può rimanere seria. E – complice ovviamente la confidenza che abbiamo – parte la discussione sul fatto che veramente ci fosse stata la neve a Napoli, con tanto di ricerche su Google e prese in giro. Indipendentemente dal fatto che la neve fosse vera o no (io ho abitato a Pr

Perché Bill Gates non taglia il prato. E nemmeno io. (L’articolo che devi far leggere a tua moglie…)

Bill Gates taglia il prato

  Devo essere sincero al 100%, da sempre Bill Gates mi è stato sulle palle. Da fedelissimo Apple (almeno fino a quando non ho preso l’ultimo Macbook Pro che fa schifo e sono già al secondo cambio) ho sempre guardato con un misto di disprezzo e disgusto Microsoft e chi la rappresentava. Ovviamente con pregiudizio, perché non è che sapessi molto su Bill Gates. Poi per caso ho iniziato a leggere qualcosa su di lui e mi è piaciuto molto il suo approccio e alcune idee che riguardano il ruolo dell’imprenditore. In particolare ricordo un’intervista nella quale gli si chiedeva quale fosse il più grande beneficio del fatto di essere un miliardario. E la sua risposta era stata semplicissima: “che non devo tagliarmi il prato”. Come? Tagliare il prato è sto grande beneficio? Ma t

I 5 Strumenti per rendere la tua azienda immune dal virus del collaboratore infame che vuole farti concorrenza rubandoti i clienti

collaboratori traditori

Quando ho lanciato il corso “Solo I Migliori”, ho ricevuto numerose domande relative a quanto questo corso fosse adatto alla situazione specifica dell’imprenditore con il quale parlavo. E tra le tante domande, una è stata tanto frequente da farmi decidere a rompere il silenzio provvisorio sul blog (ma con il Podcast e il gruppo Facebook invece sono sempre attivo, iscriviti ad entrambe le risorse se non lo hai fatto!). Eccola qui, parafrasata: “Da quello che ho capito in Solo I Migliori sostieni che bisogna formare i propri dipendenti, ma se poi vanno via? Io ho perso tantissimo tempo per formare collaboratori e poi l’anno scorso ne sono andati via due.” La domanda ovviamente è assolutamente comprensibile e legittima, anche perché riflette quello che è lo scenario tipico ita

Corso per imprenditori barboni hippies che vogliono battere Amazon e la Grande Distribuzione Organizzata

Barbone hipster

Come avrai notato anche tu, in questi giorni sta circolando su Facebook la foto di una specie di barbone (non inteso come “povero” ma in maniera letterale: “con la barba”) hipster dentro il suo negozio di alimenti biologici naturali a km zero equosolidali con un cartello in mano con su scritto: “Quando fai acquisti in un piccolo negozio non stai aiutando un manager a comprare la terza casa al mare. Stai aiutando una bambina a frequentare le lezioni di danza, un bambino ad allenarsi a basket, e una mamma ed un papà a mettere del cibo sul loro tavolo”   Si è già discusso più che ampiamente sull’immagine (che vedi sulla tua sinistra) e sono saltate fuori le osservazioni più disparate. Da un lato ci sono migliaia di condivisioni di gente che da ragione al ti

Altri articoli
X

Pin It on Pinterest

X